Home Page

12.09.03

CNN Italia, Genova: 73 avvisi di fine indagine per le violenze al G8

http://www.cnnitalia.it/2003/ITALIA/09/12/1515indaginiGenova/

Genova: 73 avvisi di fine indagine per le violenze al G8
Ultimo aggiornamento 12 settembre 2003, 16:04 ora italiana (14:04 GMT)


Un'immagine degli scontri di paizza al G8 di Genova del 2001

GENOVA (CNN) -- Settantatre avvisi di chiusura indagini per i fatti del G8
di Genova ad altrettanti tra dirigenti, funzionari e agenti di polizia,
oltre ad alcuni medici.

Trenta degli avvisi si riferiscono alle irruzioni nelle scuole Diaz e
Pascoli, gli altri 43 alle presunte violenze nella caserma di Bolzaneto.
Ora gli indagati hanno 20 giorni di tempo per chiedere nuovi accertamenti o
nuovi interrogatori. Al termine di questo periodo gli inquirenti
decideranno se chiedere per tutti il rinvio a giudizio oppure chiedere
qualche archiviazione.

Per i fatti di Bolzaneto, la procura della Repubblica di Genova ha
ipotizzato i reati di abuso di autoritÓ sui detenuti, falso in atto
pubblico e abuso d'ufficio. Tra gli indagati per questi reati figurano il
funzionario Alessandro Perugini, all'epoca numero due della Digos di
Genova, la funzionaria Anna Poggi e il medico della caserma Giacomo
Toccafondi.

Per le molotov usate come false prove per giustificare l'arresto di 93
manifestanti, le accuse sono quelle di falso e calunnia aggravata. Fra i
destinatari delle indagini ci sono il vice questore Massimo Troiani, il suo
autista Antonio Bugio, il funzionario Massimo Di Bernardini.

Per il falso accoltellamento del poliziotto Massimo Nocera indagati, oltre
allo stesso agente, il suo capo Maurizio Panieri e altri funzionari che ne
sottoscrissero il racconto.

Sotto indagine sono anche Francesco Gratteri, attuale capo
dell'antiterrorismo e il suo vice Gianni Superi. Accusati di concorso in
lesioni gravi il capo della celere romana Vincenzo Canterini, il suo vice
Michelangelo Fournier e il loro intero reparto.

.
.