Home Page

04.01.08

repubblica genova Palazzo di Giustizia computer ancora in tilt


Repubblica Genova

Assalto degli hacker, paralizzata la rete informatica
Palazzo di Giustizia computer ancora in tilt
il caso
Magistrati e cancellieri costretti a sostenere la parte degli amanuensi
DI NUOVO in tilt, a distanza di pochi mesi, il sistema informatico di
palazzo di Giustizia. I computer dei vari uffici sono bloccati. Sulle
cause si formulano svariate ipotesi, in primis quella dell´inserimento
nelle apparecchiature dei famigerati hacker. Non viene escluso - ma
soltanto per scrupolo - il dolo. L´Aggiunto Mario Morisani, su direttive
del procuratore capo Francesco Lalla, ha impartito disposizioni per
eliminare al più presto l´inconveniente. I tecnici sono gi al lavoro e si
spera che la paralisi non si prolunghi troppo nel tempo: l´ultima volta
occorsero mesi per porre fine alla paralisi. Si occupano del caso anche
gli uomini della polizia giudiziaria. Magistrati, cancellieri e gli altri
addetti ai lavori da ieri sono diventati... amanuensi: i provvedimenti,
quali ordinanze di arresti, capi di imputazioni, eccetera, vengono scritti
a mano. Si è ritornati infatti ai tempi in cui linformatica non faceva
parte dell´organizzazione giudiziaria. Si ricorder che ai primi dello
scorso anno, quando si verificò per la prima volta al palazzaccio la
paralisi della strumentazione, i tecnici riuscirono dopo mesi di
accertamenti e verifiche di ogni tipo a scoprire che a provocare il blocco
era stato "presumibilmente" un surriscaldamento negli armadi contenenti i
delicati congegni. Per settimane giudici e personale amministrativo furono
costretti a un paziente e faticoso lavoro per fare ricerche di sentenze o
di altri importanti e indispensabili documenti. La lamentela era generale.
Qualcuno attribuisce linconveniente alla sostituzione di non pochi vecchi
computer con altri nuovi di zecca. Non ci sono timori su una possibile
sparizione di quanto gi memorizzato: esiste un server centrale nel quale
tutto è rimasto immagazzinato e perciò recuperabile, sia pure con
difficolt e considerevoli perdite di tempo. I "guasti" allorigine del
precedente blocco furono individuati e riparati in poche settimane.
Evidentemente, però, qualcosa potrebbe essere sfuggito agli esperti e
perciò linconveniente si è ripetuto a poca distanza di tempo.
(vincenzo curia)

.
.