Home Page

09.10.13

Alle parti civili nei processi Diaz e Bolzaneto / To the civil parties in the trials Diaz and Bolzaneto

Con la sentenza di Cassazione per Bolzaneto, si sono conclusi i tre gradi di giudizio previsti dalla legge italiana. La maggior parte degli imputati sono stati condannati anche se, purtroppo, in molti casi le condanne non avranno alcun esito grazie alla prescrizione dei reati. Ora le parti civili possono intraprendere una causa civile per richiedere allo Stato italiano i risarcimenti per i danni fisici, morali e psichici, da loro subiti. Da subito per quanto riguarda la Diaz, a breve, prchè sono state da alcuni giorni depositate le motivazioni, anche per Bolzaneto. Le spese vive (tasse per iniziare la causa) ammontano ad alcune centinaia di Euro, ma il risultato è pressochè certo, dato che nei processi penali sono state liquidate soltanto delle somme abbastanza basse a titolo di acconto. So che molte parti civili non hanno più alcuna voglia o interesse, dopo questi lunghissimi 12 anni e tutto quello che hanno subito di intraprendere altre cause contro lo Stato italiano ma rtengo che sia importante che tutti siano a conoscenza dei loro diritti e poi agire di conseguenza.

Alcuni giorni fa lo stato italiano ha deciso di pagare le provvisionali per Bolzaneto solo alle parti civili che hanno fatto ricorso alla CEDU, Corte Europea, invito chi non lo avesse ancora fatto ad informarsi presso i propri legali per fare ricorso.

Per ogni altra informazione scrivete a:
bartesaghie@teletu.it
Enrica Bartesaghi


With the sentence in the trial concerning Bolzaneto ruled by the Supreme
Court of Cassation, the three levels of justice provided by the Italian
Justice are formally concluded. Most of the accused have been
condemned, but unfortunately in most cases the convicted will not pay
for their crimes because these have prescribed.
Now the civil parties can start civil cases to ask the Italian state for
compensation for their physical, moral and psychological harms. These
trials can start inmediately for the events of the Diaz and soon in the
Bolzaneto trial.
Starting the trial requires the payment of legal fees amounting to some
hundred euros but the result is almost certainly favourable because
during the criminal trial only minimal sums were accorded asadvance
payments.
I know many civil parties have no interest in starting new cases against
the Italian state after these long 12 years and all they have suffered
but I retain of utmost importance that they are informed of their rights
and can act consequently.
Some days ago the Italian state decided to pay the advance sums on
Bolzaneto only to those that have appealed to the European Court of
Human Rights, I invite those who have not appealed to inform themselves
through their lawyers on the procedure to appeal on an European level.

For any other information, please address yourself to:
bartesaghie@teletu.it
Enrica Bartesaghi

.
.