Attenzione a

Il Comitato organizza iniziative volte alla tutela delle vittime della repressione delle forze dell'ordine nell'esercizio della manifestazione del pensiero ...
Contatti (Telefono/Email)


Antonello ci ha lasciato troppo presto e con un lungo addio, coinciso con la fase finale della sua malattia.
Aveva 55 anni, spesi avendo nel cuore un’idea profonda di giustizia. La stessa idea che lo spinse, qualche anno fa, ad avvicinarsi al nostro Comitato, che aveva cominciato a lavorare alla ricerca di verità e giustizia, mentre i riflettori dei media e della politica si erano allontanati dalla vicenda di Genova G8.
Antonello ci ha portato una ventata di vitalità e di allegria, oltre che l’esempio di un impegno civile e politico quotidiano, condotto con il sorriso sulle labbra.
Genova G8 aveva cambiato anche la sua vita e non solo per lo choc della repressione poliziesca: il luglio del 2001, per lui, era stato un punto d’approdo del lavoro compiuto nel Social forum di Varese; aveva sperato, come tutti noi, che quelle giornate fossero l’apertura di una fase nuova. Non è stato così e siamo stati costretti ad occuparci della difesa dei diritti fondamentali della persona, negati a Genova nel luglio 2001 e negati ancora negli anni successivi.
Antonello resterà nei nostri cuori per la sua grande attitudine all’empatia, per la sua aria da sognatore, per le serate che ci ha regalato con la chitarra al collo cantando le sue e nostre canzoni.
Lo ricorderemo per quel che era: una persona sincera, leale, un amico e un attivista sul quale contare in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo. Una persona di profonda umanità.

Ciao Antonello, grazie di essere stato con noi.

Enrica, Lorenzo, Paolo, Arnaldo, Antonio, Luca, Matteo.





Addio del Comitato
Il 20 luglio del 2002 nasceva il Comitato Verità e Giustizia per Genova. Un anno dopo i fatti di Genova, alcune delle vittime, testimoni e parenti, diedero vita al Comitato. Uno degli scopi principali è stato quello di raccogliere fondi...



Alle parti civili nei processi Diaz e Bolzaneto / To the civil parties in the trials Diaz and Bolzaneto
Con la sentenza di Cassazione per Bolzaneto, si sono conclusi i tre gradi di giudizio previsti dalla legge italiana. La maggior parte degli imputati sono stati condannati anche se, purtroppo, in molti casi le condanne non avranno alcun esito grazie...



19-20 luglio 2014 — Genova, Iniziative
Sabato 19 ore 15,30 SALA della REGIONE – P.za De Ferrari La Fortezza Europa, repressione e criminalizzazione delle lotte sociali: che fare? TESTIMONIANZE E PROPOSTE CON IL CONTRIBUTO DI: Alessandra BALLERINI consulente sportello immigrati CGIL,Terre des Hommes e avvocato di...



La sentenza Bolzaneto - 2013


2013, motivazioni della sentenza di cassazione: motivazioni della sentenza di cassazione


2013, sentenza di cassazione: dispositivo della sentenza di cassazione


"A Bolzaneto accantonato lo stato di diritto", ma nessuno in 12 anni ha fatto niente


La sentenza Diaz - 2012


2 ottobre 2012 — Diaz: motivazioni della sentenza di Cassazione


7 Agosto 2012 — Dibattito Agnoletto - Canterini




12 Luglio 2012 — La grazia per i responsabili?
“La grazia per alcuni dei responsabili della più grave violazione dei diritti umani in occidente dal dopoguerra?” Martedì sera, durante la trasmissione “Quinta colonna” su Canale 5, la giornalista Ilaria Cavo ha comunicato l’intenzione di alcuni dei legali dei condannati...


08 Luglio 2012

"Ho sempre agito secondo le leggi" - De Gennaro

il commento di Lorenzo Guadagnucci: Gianni De Gennaro è veramente senza vergogna



06 Luglio 2012 — ORA LE DIMISSIONI DI MANGANELLI E DE GENNARO
Il capo della polizia Antonio Manganelli dice che è arrivato da parte sua il momento delle scuse. La richiesta di scuse è un gesto che merita sempre rispetto e quindi, per la...







Prossime iniziative:

Comunicati stampa:

Rassegna stampa:

Altre iniziative:


Comitato Verità e Giustizia: info@veritagiustizia.it

.
.